Tributo di sangue [In assenza del grave]

Uomini e donne crescono strappando ali al vento ed obliando il falso.
Cadono, poi si rialzano inferociti e pronti ad ingoiare il cuore.
Volontà precarie cedono all'insolenza di sfidare il loro ignoto,
gracili timoni affrontano l'ambiguità di un mare ingovernato e folle.
Nell'animo hanno demoni incatenati che si dibattono e urlano dal profondo.
Sono come avvoltoi, sempre pronti a vivere.
Sono come avvoltoi, sempre pronti a uccidere.
È un tributo di sangue.

Uomini e donne crescono, alcuni scoprono il senso del volare,
spuntano gli artigli e sfidano, incerti e fragili, il caso e i suoi sicari.
Sembrano incapaci di affondare, sono abili a bruciare il loro abisso,
distillate essenze gravano su nebulosi istinti e primordiali ardori.
Nell'animo hanno demoni incatenati che si dibattono e urlano dal profondo.
Sono come avvoltoi, sempre pronti a vivere.
Sono come avvoltoi, sempre pronti a uccidere.
È un tributo di sangue.

Ma ogni tanto qualcuno rimette in gioco vite rubate a confronti dimenticati.
Gioie inebriatemi...fatemi bruciare via...
via...