Tra la nostalgia dell'estate e il gelo dell'inverno [Persson Leif G. W.]

Dicono quello che non pensano e l'artificio letterario illumina la dissociazione dei personaggi. Dire qualcosa e pensarne una diversa. E' un libro di dissociazioni permanenti e così profonde che arrivano a lambire i contorni di un tratto culturale.

Il ritmo incalzante del narrare drammatizza lo stupore ed anche il lettore, coinvolto, si assesta sul percorso del doppio binario.

Dissociazioni che portano allo stesso luogo, opposti che si confondono nelle viscere della banalità, eventi che il caso trasporta al banchetto del Male.

Libro in sorte

Soldati di Salamina [Javier Cercas]Soldati di Salamina [Javier Cercas]
10 Nov 2016 22:05

Incipit a mozzare il fiato. "...è vero che le guerre si fanno per denaro, quindi per il pote [ ... ]

La passione secondo Thérèse [Daniel Pennac]La passione secondo Thérèse [Daniel Pennac]
05 Ott 2014 20:38

La protagonista è una forma di leggera armonia che distacca dal quotidiano. “Più in general [ ... ]

I frammenti [Eraclito di Efeso]I frammenti [Eraclito di Efeso]
11 Nov 2016 20:53

 "Per quanto tu cammini, i confini dell'anima non potresti mai trovare pur percorrendo ogni via [ ... ]